CONVITTO UNIVERSITARIO

MADDALENA DI CANOSA

ANNO ACCADEMICO
2020 | 2021

INFORMAZIONI E REGOLAMENTO

FORMAZIONE

Opportunità formative sono offerte dentro e fuori il convitto.
La vita del convitto e il suo calendario si modula sulla base delle esigenze che derivano dalle frequenze universitarie e dai tempi di permanenza.
Il convitto non si pone come ambito autosufficiente e autoreferenziale, ma sollecita la partecipazione alla vita universitaria in tutte le sue forme, dalle proposte della Pastorale Universitaria programmata dalla Diocesi, alle iniziative del territorio, al mettersi in rete con studenti e studentesse di altri convitti di ispirazione cristiana.
Oltre a queste possibilità e alla formazione che avviene
nel quotidiano, organizziamo in Convitto alcuni incontri di carattere formativo, in orario serale;
per questi incontri è richiesta la partecipazione di ciascuna.
Attraverso questi momenti avrai l’opportunità di riflettere su tematiche varie che possono interessare la tua vita di oggi e di domani, ascoltando, dialogando, confrontandoti.
Durante l’anno vivremo qualche momento di aggregazione (inizio anno, accoglienza delle matricole, auguri di Natale, inizio quaresima, verifica a metà cammino, ecc).
Le madri del convitto mettono a disposizione non solo strutture e servizi, ma anche e soprattutto il loro tempo, la loro esperienza e amicizia, la disponibilità a dialogare con te – quando lo desideri – per darti una mano: puoi contare su di loro per ogni eventualità.
A tutte è vivamente consigliato:

  • di visitare il sito di Pastorale universitaria
  • di chiedere l’amicizia a PASTORALE UNIVERSITARIA e iscriversi alla newsletter per ricevere informazioni utili
    e preziose circa la vita universitaria in Diocesi:

AMBIENTI

CAMERA

  • La camera è strettamente personale ed è riservata allo studio e al riposo. Non si consumano pasti (pranzo e cena) in camera.
  • Ciascuna può arredare la camera secondo i propri gusti, portando la propria biancheria o altri elementi di arredo.
    Si raccomanda di non usare detersivi abrasivi per le pulizie di pavimento, doccia, bidet, ecc, nè di rovinare i muri con chiodi o adesivi.
  •  Per motivi di sicurezza, nelle camere è vietato l’uso di fornelli, stufette, bollitori, frigoriferi, deumidificatori, ecc (legge 262 del 9.4.94).
  • Per nessun motivo siano introdotte in camera persone estranee al convitto; queste possono essere ricevute nella sala bar a piano terra.
  • La direzione, pur garantendo la normale vigilanza, non risponde di eventuali ammanchi o guasti agli oggetti personali.
  • La direzione ed il personale incaricato possono entrare nelle camere, per accertare il buono stato di conservazione dell’arredo, per opere di manutenzione o per qualsiasi evenienza.
  • Per permettere una convivenza serena e rispettosa dei tempi di riposo e dei ritmi di studio di ciascuna, si chiede di rispettare il silenzio nei corridoi delle camere. Gli scambi non devono avvenire in corridoio o sulla porta. Il tono di voce deve essere rispettoso delle convittrici delle stanze accanto. Si deve fare attenzione all’uso del cellulare per le telefonate fatte in camera di giorno e, soprattutto, durante la notte.
  • La convittrice, quando termina la sua permanenza, può chiedere l’aiuto del personale per la pulizia della propria camera versando un rimborso spese.

CUCINA

Il convitto non fornisce i pasti. È messo a disposizione un ampio locale cucina da usare con la cura necessaria.

Per garantire pulizia e funzionalità occorre che ognuna lasci la cucina (pentole, piastre, lavelli, microonde, ecc) in ordine.

Le proprie cose pulite siano riposte negli appositi armadi e vengano controllati e mantenuti in ordine i cibi depositati nei frigoriferi e freezer.

Ciascuna si può procurare pentole, piatti, tovagliette, canovacci ad uso personale.

SOGGIORNO

La pulizia è affidata al personale di servizio; alle convittrici viene richiesto di non dimenticare oggetti personali (libri o altro) sui tavoli.
La direzione declina ogni responsabilità per smarrimento, furto o danno arrecati  agli oggetti personali.

SALA STUDIO

La serietà responsabile nello studio costituisce il primo dovere morale per tutte.

La sala studio è riservata allo studio personale e silenzioso, non per conversare, ripetere a voce alta o fare lavori di gruppo. Ci sono 10 postazioni per l’uso di internet e tutti gli ambienti sin qui elencati hanno anche accesso alla rete WIFI.

È a disposizione una fotocopiatrice che funziona con una scheda magnetica che si ritira presso l’incaricata.

LABORATORI

Inserito all’interno di un complesso edilizio che ospita anche un istituto di Istruzione Superiore, il convitto – in orari pomeridiani e serali – può disporre di una serie di laboratori attrezzati per attività di ricreazione e approfondimento.
In particolare segnaliamo

  • Auditorium con videoproiettore e amplificazione per la visione di film.
  • Sala teatro per esercizi fisici
  • Stanza per la musica e la pratica di strumenti

CAPPELLA

Al primo piano è posta la cappella, dove ciascuna può recarsi per momenti di preghiera o di meditazione.

 

ORARIO PORTINERIA

L’orario di portineria (tel 030.29753)
via s. Martino, 13b
via A. Aleardi, 14
è presidiato dal lunedì al sabato dalle ore 7.00 alle ore 22.30.
Durante i mesi estivi apre alle ore 8.00.
Il convitto rimane aperto anche durante le vacanze e le festività, con possibile cambio d’orario.
Si richiede alle convittrici di collocare/posizionare sempre il magnete sulla bacheca a piano terra per indicare la loro ubicazione: A CASA, IN CONVITTO, FUORI CONVITTO.

Qualora ci fossero ritardi imprevisti o problemi di entrata e di uscita è sempre possibile chiamare il cellulare della Responsabile.

ACCETTAZIONE E ISCRIZIONE

L’accoglienza nel Convitto è a discrezione delle direzione, previo un colloquio con la studente e con un genitore.
Il rinnovo della medesima è soggetto ad una serena valutazione del cammino realizzato dalla convittrice.
La permanenza in convitto non si prolunga oltre i due anni fuori corso. Situazioni particolari e casi eccezionali sono valutati dalla Responsabile.

DOCUMENTI RICHIESTI

  • Domanda su apposito modulo sottoscritto dalla studente
  • Fotocopia di un documento di identità e fotocopia della tessera sanitaria fronte/retro su un foglio solo
  • Certificato di iscrizione all’università
  • Una fototessera
  • Versamento della quota di iscrizione

Madre Adele Mazza

convitto@canossacampus.it