Oltre i vincoli organizzativi della scuola - nelle vicende alterne delle mode pedagogiche e delle riforme continuamente tentate - abbiamo continuato ad utilizzare gli spazi di sperimentazione e di autonomia per costruire una scuola a misura di questo tempo, una scuola "che ci piace".

Abbiamo pertanto consolidato alcuni esperimenti che le varie prove di di riforma di questi ultimi anni hanno ipotizzato e sostenuto.

In particolare abbiamo introdotto l'orario flessibile che consente di adattare la distribuzione delle lezioni alle attività, alle iniziative ed ai progetti e nel contempo di garantire lo svolgimento del monte ore annuale previsto per ogni materia. Abbiamo introdotto numerosi percorsi di carattere modulare, condotti da diversi insegnanti in prospettiva interdisciplinare. Sono previste in tutte le classi ore di codocenza che consentono di lavorare con gli alunni per livelli e di condurre azioni di recupero e approfondimento in piccoli gruppi.

Abbiamo diffuso il ricorso all'attività nei laboratori e l'utilizzo delle nuove tecnologie, incrociando diversi insegnamenti con l'inglese e l'informatica. Abbiamo promosso esperienze innovative nella didattica per lavorare con efficacia sulle capacità e sulle competenze di base. Perchè la lezione frontale non è l'unico modo per imparare.

Back to top

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.